Orizzonte Altro
ORIZZONTE ALTRO
☰ KATEGORIAI
AUCTORITATES
OPERA
ARGUMENTA
INTERPRETATIONES
OI MATHETAI
RES GESATAE
OI MATHETAI
Alberto Iannelli
Laureatosi in Lettere moderne presso l’Università degli Studi di Milano, approfondisce in seguito le categorie della concettualità occidentale, con particolare riferimento alle filosofie che ne rappresentano – severinianamente – il “sottosuolo”, la linea carsica ossia che dà deissi e sostanza alla Contraddizione, alla Potenza, alla Differenza, al Nulla originario, vena altrimenti e del pari battuta da Eraclito sino a Martin Heidegger e Giovanni Gentile.

Opere:
  • ΔIÁ. Attraversando l'ultimo Orizzonte e Altro della Notta. Epopea dell'Originario ed Epoche dell'Umano. Aracne, Milano 2020.
  • Il Potere del Nostro Tempo. Milano, 2020.
    πρóς Éσχατου
  • Enrico Falbo
    Laureatosi in filosofia teoretica, si interessa di metafisica, con particolare riferimento ai temi dell’universalità e della perennità di essa, autenticamente intesa – sulla scia della philosophia perennis, trasversalmente anzitutto presente nel neoplatonismo rinascimentale, nella filosofia ermetica e nella tradizione orientale (es. “Sanatana Dharma”), ma altresì perdurante nella modernità e nella contemporaneità –, quale originarietà incondizionata, approfondendone al contempo il rapporto con la Gnosi e le tradizioni sapienziali occidentali e orientali [...]

    Opere:
  • La risonanza del Remoto. Il Richiamo Estatico ai tempi del “consumatore ipnotizzato”.
  • πρóς Éσχατου
    Simone Zanello
    Laureato (per ora triennale) in Filosofia Teoretica. Studente e aspirante studioso del pensiero di Martin Heidegger, con un'attenzione specifica rivolta alle questioni del cosiddetto "secondo Heidegger": i temi del Nichilismo, della Tecnica, della Poesia non escludono tuttavia dall'orizzonte di interesse il lascito di Essere e Tempo ed il retroterra fenomenologico a cui, con una discontinuità più o meno velata, tutto ciò fa spesso riferimento. Oltre ad Heidegger anche le opere di Ernst Jünger, Walter Benjamin, Carl Schmitt e Jacob Taubes si inseriscono a pieno titolo tra i riferimenti imprescindibili, anche e soprattutto per una lettura Politica, nel senso più nobile e meno attuale del termine, della loro eredità [...]

    Opere:
  • Im-Schützengraben-Sein. Heidegger lettore di Jünger.
  • πρóς Éσχατου
    Claudia Terranova
    Docente di filosofia, sociologia e antropologia nei licei, ha conseguito il dottorato di ricerca in Metodologia della filosofia presso l’Università di Messina. Da tempo collabora con la rivista on line Jura Gentium Journal recensendo autori quali N. Chomsky, U. Curi, C. Schmitt, G. Anders. Con Danilo Zolo, ha pubblicato per Diabasis, Il nuovo disordine mondiale. Un dialogo sulla guerra, il diritto e le relazioni internazionali, 2011 [...]

    Opere:
  • Il tramonto del Nomos eurocentrico. Carl Schmitt, profeta della globalizzazione.
  • πρóς Éσχατου
    Luca Siniscalco
    Nato a Milano (1991), ha studiato filosofia presso l’Università degli Studi della sua città e alla Universität Carl von Ossietzky di Oldenburg (Germania). Si è laureato in Scienze Filosofiche con una tesi sulla rivista «Antaios» presso la Cattedra di Estetica di Milano (Unimi), con cui tuttora collabora. È Professore incaricato di Estetica presso l’Università eCampus. Insegna “Filosofia contemporanea”, “Storia e cultura dell’esoterismo”, “Letteratura e storia contemporanea” presso Unitre Milano.
    Ha curato saggi di W.I. Thompson, A.J. Heschel, J. Josipovici, E. Niekisch, J. Evola e A. Dugin.
    È redattore di «Antarès – Prospettive Antimoderne» (Edizioni Bietti) e collaboratore di diverse testate, fra cui «Il Giornale OFF» e «la Biblioteca di via Senato». Suoi articoli e saggi sono apparsi su riviste scientifiche e divulgative e in diverse antologie. Collabora come editor con diverse case editrici.

    Opere:
  • Heidegger contra nihilismus. Una soluzione estetica?. InCircolo, Rivista di filosofia e culture n. 4 – Dicembre 2017
  • Antaios: A Mythical and Symbolic Hermeneutics. Forum Philosophicum 25, no. 2 (2020)
    πρóς Éσχατου
  • Massimiliano Polselli
    Giornalista, divulgatore scientifico, editore con la società “Thesis” della Rivista scientifica di filosofia “Consecutiotemporum.it”, ha conseguito la laurea magistrale in Filosofia con il massimo dei voti presso l’Università di Roma Tre. Studioso di Hegel, è autore di diversi articoli scientifici sull’hegelismo e ha coordinato numerosi seminari presso la facoltà di Filosofia di Roma Tre. Ha pubblicato il saggio Teoria del corpo e morte di Dio (Stamen editore, 2014), Consecutiotemporum. Insostenibile leggerezza di Hegel (Thesis editore, 2016). Ha inoltre acquisito e portato in Italia (Roma) una lettera originale e inedita di Hegel del 1826, e altri inediti carteggi del filosofo Giovanni Gentile.

    Opere:
  • Il concetto del Nulla in Hegel. La Negazione come principio del Tutto, Historica Edizioni, Roma 2017.
  • πρóς Éσχατου
    OI MATHETAI
    Laureatosi in Lettere moderne presso l’Università degli Studi di Milano, approfondisce in seguito le categorie della concettualità occidentale, con particolare riferimento alle filosofie che ne rappresentano – severinianamente – il “sottosuolo”, la linea carsica ossia che dà deissi e sostanza alla Contraddizione, alla Potenza, alla Differenza, al Nulla originario, vena altrimenti e del pari battuta da Eraclito sino a Martin Heidegger e Giovanni Gentile.

    Opere:
  • ΔIÁ. Attraversando l'ultimo Orizzonte e Altro della Notta. Epopea dell'Originario ed Epoche dell'Umano. Aracne, Milano 2020.
  • Il Potere del Nostro Tempo. Milano, 2020.
    πρóς Éσχατου
  • Laureatosi in filosofia teoretica, si interessa di metafisica, con particolare riferimento ai temi dell’universalità e della perennità di essa, autenticamente intesa – sulla scia della philosophia perennis, trasversalmente anzitutto presente nel neoplatonismo rinascimentale, nella filosofia ermetica e nella tradizione orientale (es. “Sanatana Dharma”), ma altresì perdurante nella modernità e nella contemporaneità –, quale originarietà incondizionata, approfondendone al contempo il rapporto con la Gnosi e le tradizioni sapienziali occidentali e orientali [...]

    Opere:
  • La risonanza del Remoto. Il Richiamo Estatico ai tempi del “consumatore ipnotizzato”.
  • πρóς Éσχατου
    Laureato (per ora triennale) in Filosofia Teoretica. Studente e aspirante studioso del pensiero di Martin Heidegger, con un'attenzione specifica rivolta alle questioni del cosiddetto "secondo Heidegger": i temi del Nichilismo, della Tecnica, della Poesia non escludono tuttavia dall'orizzonte di interesse il lascito di Essere e Tempo ed il retroterra fenomenologico a cui, con una discontinuità più o meno velata, tutto ciò fa spesso riferimento. Oltre ad Heidegger anche le opere di Ernst Jünger, Walter Benjamin, Carl Schmitt e Jacob Taubes si inseriscono a pieno titolo tra i riferimenti imprescindibili, anche e soprattutto per una lettura Politica, nel senso più nobile e meno attuale del termine, della loro eredità [...]

    Opere:
  • Im-Schützengraben-Sein. Heidegger lettore di Jünger.
  • πρóς Éσχατου
    Docente di filosofia, sociologia e antropologia nei licei, ha conseguito il dottorato di ricerca in Metodologia della filosofia presso l’Università di Messina. Da tempo collabora con la rivista on line Jura Gentium Journal recensendo autori quali N. Chomsky, U. Curi, C. Schmitt, G. Anders. Con Danilo Zolo, ha pubblicato per Diabasis, Il nuovo disordine mondiale. Un dialogo sulla guerra, il diritto e le relazioni internazionali, 2011 [...].

    Opere:
  • Il tramonto del Nomos eurocentrico. Carl Schmitt, profeta della globalizzazione.
  • πρóς Éσχατου
    Nato a Milano (1991), ha studiato filosofia presso l’Università degli Studi della sua città e alla Universität Carl von Ossietzky di Oldenburg (Germania). Si è laureato in Scienze Filosofiche con una tesi sulla rivista «Antaios» presso la Cattedra di Estetica di Milano (Unimi), con cui tuttora collabora. È Professore incaricato di Estetica presso l’Università eCampus. Insegna “Filosofia contemporanea”, “Storia e cultura dell’esoterismo”, “Letteratura e storia contemporanea” presso Unitre Milano.
    Ha curato saggi di W.I. Thompson, A.J. Heschel, J. Josipovici, E. Niekisch, J. Evola e A. Dugin.
    È redattore di «Antarès – Prospettive Antimoderne» (Edizioni Bietti) e collaboratore di diverse testate, fra cui «Il Giornale OFF» e «la Biblioteca di via Senato». Suoi articoli e saggi sono apparsi su riviste scientifiche e divulgative e in diverse antologie. Collabora come editor con diverse case editrici.

    Opere:
  • Heidegger contra nihilismus. Una soluzione estetica? InCircolo, Rivista di filosofia e culture n. 4 – Dicembre 2017.
  • Antaios: A Mythical and Symbolic Hermeneutics. Forum Philosophicum 25, no. 2 (2020)
  • πρóς Éσχατου
    Giornalista, divulgatore scientifico, editore con la società “Thesis” della Rivista scientifica di filosofia “Consecutiotemporum.it”, ha conseguito la laurea magistrale in Filosofia con il massimo dei voti presso l’Università di Roma Tre. Studioso di Hegel, è autore di diversi articoli scientifici sull’hegelismo e ha coordinato numerosi seminari presso la facoltà di Filosofia di Roma Tre. Ha pubblicato il saggio Teoria del corpo e morte di Dio (Stamen editore, 2014), Consecutiotemporum. Insostenibile leggerezza di Hegel (Thesis editore, 2016). Ha inoltre acquisito e portato in Italia (Roma) una lettera originale e inedita di Hegel del 1826, e altri inediti carteggi del filosofo Giovanni Gentile.

    Opere:
  • Il concetto del Nulla in Hegel. La Negazione come principio del Tutto, Historica Edizioni, Roma 2017
  • πρóς Éσχατου
    orizzontealtro@gmail.com